Rimedi naturali per la cistite, ritrova il benessere con la Naturopatia

La cistite è un’infezione delle vie urinarie prodotta da diversi microorganismi che risiedono nell’intestino come l’Escherichia coli, il Proteus, o l’Enterococcus. Il sesso femminile è il più soggetto a contrarre la cistite a causa della conformazione anatomica delle vie urinarie, infatti il condotto da cui fuoriesce l’urina nelle donne è lungo 3-5 cm, mentre per gli uomini 13-16 cm; il 30% delle donne tra i 20 e i 40 anni l’ha avuta almeno una volta nella vita. Ora puoi affrontare questa problematica approfondendo la tua conoscenza dei rimedi naturali per la cistite.

Il batterio che più di altri sembra responsabile della cistite è l’Escherichia coli: proviamo a conoscerlo meglio. L’E.Coli è un batterio che, come tanti altri, fa parte della flora batterica intestinale, vive nell’intestino e partecipa alla digestione dei cibi.

Quali sono i sintomi?

Talvolta, a causa dellalterazione della permeabilità intestinale, avviene il passaggio di batteri in altri distretti come quello uro-genitale e, a questo punto, possono attivarsi i sintomi tipici della cistite:

  • stimolo frequente nella minzione
  • dolore o bruciore nella minzione
  • sensazione di pienezza della vescica urinaria
  • urina maleodorante
  • sangue nelle urine
  • fuoriuscita di urina goccia a goccia
  • urine torbide e a volte maleodoranti
  • febbre

Quali sono le cause della trasmigrazione batterica?

La disbiosi intestinale è la causa della trasmigrazione batterica e tra le possibili ragioni

possiamo citare le scorrette abitudini alimentari, l’abuso di proteine animali, alcolici, conservanti, coloranti, lassativi irritanti della mucosa intestinale, farmaci come gli inibitori della pompa gastrica, gli inquinanti ambientali e lo stress.

Rimedi naturali per la cistite: ma per prima cosa prenditi cura dell’intestino!

Se vogliamo supportare il processo di guarigione attraverso i rimedi naturali per la cistite, come prima cosa dobbiamo prenderci cura del nostro intestino:

  • prima di pranzo e cena bevi una tazza di brodo di miso calda: prendi acqua calda (non bollente) oppure un brodo vegetale, metti un cucchiaino di miso di riso o orzo e bevi per almeno 20 giorni con l’obiettivo di ripristinare un equilibrio della flora batterica intestinale
  • fai un clistere con acqua seguendo le istruzioni scritte in questo articolo https://www.naturopatia.org/vivi-la-febbre-in-modo-naturale/ e aiuta il tuo intestino a liberarsi e ad aumentare la risposta immunitaria verso la cistite
  • evita di mangiare cibi pro-infiammatori: proteine animali, principalmente carni rosse e carni trasformate, insaccati, caffè e eccitanti in genere, farine bianche, zucchero bianco, bibite gassate zuccherate, alcolici e tabacco
  • mangia cereali integrali, verdure, legumi, semi oleosi (usa con cautela la frutta in quanto aumenta il picco glicemico, quindi rischia di aumentare lo stato infiammatorio; in alternativa consumala accompagnata da mandole, noci o semi)

Rimedi naturali per la cistite: quali sono specifici per l’apparato urinario?

Parlando invece di rimedi naturali per la cistite specifici per l’apparato urogenitale, il posto d’onore viene riservato al mannosio e all’uva ursina.

  • Il mannosio, contenuto nella composizione dei polimeri vegetali, è uno zucchero semplice, assorbito solo in minima parte, che, dopo essere stato ingerito, viene in gran parte eliminato grazie a feci e urine. Ciò che si trova in commercio ricco di mannosio è l’estratto secco di corteccia di betulla o larice. In particolare la betulla contiene salicilati che lo rendono antifiammatorio e antidolorifico. Chiedi al tuo erborista come utilizzarlo perché saprà consigliarti al meglio in base allo stadio della cistite.Esistono anche dei cibi ricchi di mannosio che si possono consumare quotidianamente come pere, arance, mele e in grandi quantità è contenuto nel mirtillo e nell’aloe.
  • L’uva ursina, grazie al contenuto in composti fenolici, soprattutto di arbutina, viene eliminata attraverso le vie urinarie e, in ambiente basico, si trasforma in idrochinone, una molecola che presenta proprietà antisettiche e antinfiammatorie per le vie urinarie. Inoltre le foglie contengono flavonoidi, tannini, iridoidi, triterpeni e mucillagini che, insieme all’arbutina, presentano un’attività diuretica, astringente e antinfiammatoria.Prepara una tisana di uva ursina, metti 300ml di acqua fredda con un cucchiaio di foglie e porta ad ebollizione per 10 minuti. E’consigliato berne ½ lt al giorno senza superare i 20 giorni per evitare gli effetti collaterali che potrebbero generare i tannini allo stomaco.

Rimedi naturali per la cistite, ma c’è di più!

Proviamo ora ad ampliare la visione e ad andare oltre la fisiologia: possiamo trattare l’argomento anche attraverso un’osservazione analogica.

L’infezione della vescica urinaria (continua percezione dello stimolo ad urinare, bruciore e dolore durante la minzione) è collegabile analogicamente alla necessità di lasciare andare emozioni (liquidi) conflittuali che bruciano dentro


- Tratto da “Medicina Analogica” - Ed.Tecniche Nuove, Scopri di più>>

A questo punto sorge la domanda:

“cosa trattieni emotivamente?”
“per cosa senti bruciore e vivi difficoltà a lasciar andare?”

Agire sul piano fisiologico senza coinvolgere l’aspetto psico-emotivo equivale a eliminare il sintomo senza occuparti della causa e, così facendo, la problematica probabilmente si ripresenterà. Lasciati guidare da ciò che il corpo ti segnala e comincia ad esprimere le emozioni che stai trattenendo. Ti invito ad individuare le persone con le quali ti sei trattenuto dal condividere delle emozioni o delle azioni e questo “ti pesa”, “ti brucia non aver espresso o fatto”. Prova ad esprimere loro ciò che vivi, prendi coraggio e lascia uscire con leggerezza la tua parte emotiva.

Ti consiglio di rivolgerti ad un bravo naturopata affinché ti possa guidare nel comprendere le cause che hanno generato questa problematica e ti supporti nel trovare le soluzioni adeguate per il tuo specifico caso.

Ricorda che i consigli naturopatici non possono sostituirsi alla consulenza medica, ma possono supportare in maniera importante un processo di guarigione che si prende cura del riequilibrio della salute della persona ad ogni suo livello.

 

Soili,
Naturopata e docente Scuola di Naturopatia LUMEN

 

 

Soili Rainieri
Seguimi..

Soili Rainieri

Naturopata specializzata in Medicina Tradizionale Cinese, dopo aver completato la sua formazione in Naturopatia presso LUMEN, ha conseguito il diploma in Operatore di Dietetica Cinese presso la Scuola per le Arti Mediche Orientali Tao di Bologna. Nel 2012 ha seguito la formazione al 4° livello della scuola di Feng Shui Professional. Nel 2013 ha completato il percorso per istruttori Touch For Health 1, 2, 3, 4 presso l’istituto IKSEN.
Soili Rainieri
Seguimi..
About The Author

Soili Rainieri

Naturopata specializzata in Medicina Tradizionale Cinese, dopo aver completato la sua formazione in Naturopatia presso LUMEN, ha conseguito il diploma in Operatore di Dietetica Cinese presso la Scuola per le Arti Mediche Orientali Tao di Bologna. Nel 2012 ha seguito la formazione al 4° livello della scuola di Feng Shui Professional. Nel 2013 ha completato il percorso per istruttori Touch For Health 1, 2, 3, 4 presso l’istituto IKSEN.

Leave A Response

* Denotes Required Field