Sulla prevenzione delle malattie infettive

Ultimamente il tema vaccinazioni va molto di moda, ne sentiamo parlare in TV, alla radio, sui giornali, sui social network, dal fruttivendolo, dal barbiere, a scuola, eccetera eccetera eccetera.

Per non essere da meno ho deciso di parlarvene anche io…

SCHERZO!!!  Non sono così masochista!  La parola vaccin… comparirà in questo articolo solo per altre 3 volte. Promesso.

Oltre alla vaccinazione (meno 1), vi sono misure aggiuntive efficaci per prevenire le infezioni e la mortalità che ne può seguire?

La risposta è: Sì!

La sanità pubblica, i media e la politica, per tornare ad essere credibile agli occhi di molti cittadini che hanno smesso di fidarsi di loro, dovrebbe informare  anche  di  altre  MISURE EFFICACI, APPLICABILI DA CHIUNQUE, che PREVENGONO LE MORTI DA MALATTIE INFETTIVE.

Una  loro  miglior  conoscenza  potrebbe risparmiare MIGLIAIA di morti, e dare un senso di maggior controllo alla popolazione, che oggi spesso si sente disarmata e impotente, tanto da causare la nascita di due opposte fazioni (è deprimente ma è così) che si scontrano da tempo sul tema vacc…(meno 2).

La Sanità e i suoi protagonisti dovrebbero applicare meglio quello che, in linguaggio tecnico, si chiama EMPOWERMENT; l’OMS definisce così l’empowerment :

“Un processo attraverso il quale le persone acquisiscono maggiore controllo sulle decisioni e le azioni che riguardano la loro salute”. [Health promotion glossary. Geneva: World Health Organization; 1998]

La più qualificata letteratura scientifica medica ha definito i benefici di vari interventi comportamentali e ambientali, che la Sanità pubblica può promuovere e sostenere. Questi si associano non solo con una riduzione delle  principali  malattie  cronico  degenerative, ma anche di quelle infettive e della mortalità correla.

Illustriamo i vari interventi per la prevenzione della malattie infettive

  • Non esporre i bambini (né gli adulti) al FUMO PASSIVO: decine di ricerche mostrano che aumenta di oltre 3 volte le malattie meningococciche (es. meningite) invasive. (1)
  • Evitare il FUMO DI TABACCO: chi fuma aumenta da 2 a 3 volte la mortalità totale rispetto a chi non fuma, di  2,3  volte  la  mortalità  generale  da  infezioni. (2)
  • Aumentare i consumi di CEREALI INTEGRALI: una sintesi delle migliori ricerche, mostra che 200 g al dì di cereali integrali si associano a una riduzione del 30% della mortalità totale, ma bastano già 50 g per ridurre del 20% le morti da infezioni (3)
  • Aumentare  i  consumi  di  FRUTTA SECCA:  un’analisi combinata delle migliori ricerche mostra che 20-28 g al dì di noci, mandorle, nocciole o pistacchi possono ridurre di oltre il 20% la mortalità totale e di 4 volte la mortalità per malattie infettive (4)
  • ALLATTARE AL SENO per almeno 6 mesi riduce nei bambini le malattie infettive (e morti di polmonite) (5) (6)
  • Aumentare i consumi di FRUTTA e VERDURA: con 800 g al dì di  frutta+verdura  riduzione del 30%  della mortalità, riduzione del 10% della mortalità ogni 200 g aggiunti. (7)
  • Ridurre i consumi di ALCOL, e comunque entro 1-2 unità alcoliche al dì per l’uomo e 1 per la donna. (8)
  • Ridurre  i  consumi  di  CARNE ROSSA: carni rosse fresche e lavorate si associano a maggiore mortalità totale e da infezioni. (9)
  • Aumentare L’ATTIVITA’ FISICA:  (corsa) riduzione  del 40% della  mortalità,  riduzione anche maggiore delle morti da infezioni (polmonite, ecc)  (10) (11)
  • Far uso prudente/appropriato di antibiotici e contrastare  le  ANTIBIOTICORESISTENZE (causa  di  5-7.000  morti/anno in Italia, anzitutto per infezioni) (12)
  • Lavare le MANI spesso, strofinando bene le dita sotto acqua corrente, previene la diffusione di tutte le infezioni respiratorie  (13)
  • All’INQUINAMENTO  da  PM 2,5 si  attribuiscono  4,2 milioni  di  morti/anno  nel  mondo (14), in parte anche per infezioni respiratorie.

[nelle note qui sotto troverete il nome del primo autore dell'articolo,l'anno di pubblicazione, la rivista scientifica, il numero del volume e la prima pagina. Sono informazioni sufficienti per identificare lo studio da internet: è sufficiente scrivere su Google:" Pubmed" . Una volta entrati scrivere sulla barra in alto il nome dell'autore,l'anno e il numero di pagina per ottenere l'articolo.]

(1) Lee C-C et al. PLoS Med 7:e1000374
(2) Carter DB. New Engl J Med 2015; 372: 631
(3) Aune D. BMJ 2016;353:i2716.
(4) Aune D. BMC Medicine 2016;14:207
(5) Lamberti LM. BMC Public Health 2013;13:S18
(6) Nei paesi a reddito medio e basso la mortalità per polmonite nei non allattati aumenta di 15 volte prima dei 6 mesi (Bowatte G. Acta Pediatr 2015;104:85)
(7) Aune D. Intern J Epidemiol 2017, 1–28
(8) Rehm J. BMC Publ Health 2009; 9:450.
(9) Etemadi A. BMJ 2017;357:j1957
(10) Chakravarty E. Arch Intern Med 2008;168:1638
(11) NB, però: esercizi strenui tipici di atleti agonisti possono essere controproducenti, perché lo stress da allenamento eccessivo riduce le difese immunitarie ed espone a infezioni. I joggers leggeri/moderati hanno mortalità molto inferiore/inferiore ai sedentari, al contrario dei joggers strenui (Schnohr P. JACC 2015; 65:411)
(12) Stima SIMIT su Quotidiano Sanità 8 aprile 2015
(13) Jefferson T. Cochrane Systematic Review. BMJ 2009;339:b3675
(14) Cohen AJ. Lancet 2017; 389: 1907

SITOGRAFIA
- Pillole di Buona Pratica Clinica, Fondazione Allineare Sanità e Salute.

 

Lorenzo del Moro

Lorenzo del Moro

Lorenzo Del Moroè uno studente all'ultimo anno del Corso di studi in Medicina e Chirurgia. Dopo aver terminato il Liceo Scientifico Giosuè Carducci inizia a interessarsi ed appassionarsi di prevenzione delle malattie,longevità in salute e crescita personale. Da circa sei anni, oltre a studiare Medicina e Chirurgia, porta avanti la sua passione attraverso lo studio della sana alimentazione, dello Yoga, del movimento e della meditazione. Da oltre un anno frequenta il Master di Specializzazione in Yoga Therapy. Il Master ha il Patrocinio della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Parma e la collaborazione del Ministero autonomo Indiano di Ayurveda, Yoga e terapie naturali.
Lorenzo del Moro

Latest posts by Lorenzo del Moro (see all)

About The Author

Lorenzo del Moro

Lorenzo Del Moro è uno studente all'ultimo anno del Corso di studi in Medicina e Chirurgia. Dopo aver terminato il Liceo Scientifico Giosuè Carducci inizia a interessarsi ed appassionarsi di prevenzione delle malattie, longevità in salute e crescita personale. Da circa sei anni, oltre a studiare Medicina e Chirurgia, porta avanti la sua passione attraverso lo studio della sana alimentazione, dello Yoga, del movimento e della meditazione. Da oltre un anno frequenta il Master di Specializzazione in Yoga Therapy. Il Master ha il Patrocinio della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Parma e la collaborazione del Ministero autonomo Indiano di Ayurveda, Yoga e terapie naturali.

Leave A Response

* Denotes Required Field