consapevolezza fare il pavone

Medita ed evita comportamenti da stallone o da giumenta di harem

Spiegare che cosa significa meditare e produrre consapevolezza è complicato, farlo all’interno di un articolo che cerca di sponsorizzare la partecipazione attiva ai corsi di Meditazione/Mindfulness/Consapevolezza è ancora più arduo.

Ti basti sapere che, magari non te ne fossi accorto, la responsabilità di quanto accade generalmente nella tua vita è tua. Tu sei il regista, tu lo sceneggiatore, tu lo scrittore della trama, tu il protagonista, tu sei colui che dà fuoco continuamente alla pira che hai preparato e su cui stai seduto… Ma naturalmente non mi devi credere… Non è una questione di fede…

Gurdjieff diceva che la cosa più ardua da trasmettere è ciò che la persona crede già di conoscere… e parlava di Consapevolezza. Non ti applicherai mai nel quotidiano per Essere Consapevole, se già credi di Esserlo. Meditare serve per riuscire ad Essere consapevoli di se stessi.

Se tu fossi consapevole:

  • non avresti quelle reazioni che da tempo ti sei detto che sono sbagliate;
  • non mangeresti più del dovuto;
  • non parleresti senza uno scopo preciso;
  • non faresti quella cosa che sai che sarebbe meglio non fare;
  • andresti d’accordo con tutti;
  • saresti sereno sempre;
  • non saresti in balia delle tue emozioni;
  • non saresti in balia dei tuoi pensieri;
  • manterresti i tuoi impegni;
  • non conosceresti ansia, stress e depressione;
  • … e si potrebbe continuare…

La consapevolezza ti porterà per gradi a governare la tua vita, il tuo quotidiano, le tue emozioni, i tuoi pensieri e il tuo piano fisico.

consapevolezza e meditazione

Essere consapevole di te stesso ti aiuterà a smussare il tuo carattere, a diventare comprensivo nei confronti degli altri e, in particolar modo, verso le persone che ami e che stimi, proprio quelle che al momento sono le più bistrattate…

Scoprirai ciò che veramente sei, ti percepirai come Essere incarnato in una tuta biologica e ti accorgerai della continua lotta fallimentare interiore tra te (ciò che realmente sei) e la tua tuta biologica (ciò che purtroppo credi di essere).

I meccanismi della tuta biologica ruotano intorno alla sopravvivenza e alla riproduzione sessuale e tu ne sei inconsapevolmente e irrimediabilmente succube. Diventarne Consapevole ti aiuterà a mettere fine alla perenne battaglia interiore per avviare una trattativa di pace in vista di una futura e proficua collaborazione con la tua nuova alleata (la tua tuta biologica).

La nostra tuta biologica è parte integrante e in perfetto equilibrio con la vita biologica del pianeta; come già detto, necessita di riprodursi e, come fanno altri animali, ci spinge a metterci in mostra, come se fossimo pavoni che fanno la ruota. Il cercare di apparire meglio di ciò che siamo è quanto di più meccanico e inconsapevole si possa immaginare rispetto a noi stessi.

Una serie di comportamenti scaturisce da questa spinta interiore per sembrare migliori:

  • abbigliarsi;
  • truccarsi;
  • radersi;
  • tagliarsi i capelli;
  • tingersi i capelli;
  • reggiseni push up;
  • operazioni per gonfiare o sgonfiare…;
  • abbigliamento intimo sexy.

L’atteggiarsi per sembrare attraversa tutto il genere umano e non è smorzato o ampliato in alcun modo dalla cultura; per governare questa spinta interiore devi incidere attraverso il tuo livello evolutivo che ahimè non va di pari passo con la quantità di libri che sei riuscito a mandare a memoria (il tuo livello culturale).

Il tuo livello evolutivo è direttamente proporzionale alla quantità e alla profondità della tua Consapevolezza quotidiana.

Se sarai Consapevole non necessiterai di metterti in mostra e, di conseguenza, non avrai timore del giudizio degli altri.

TUTTI, nessuno escluso, hanno il timore del giudizio degli altri. Se pensi di non aver timore del giudizio degli altri, buon per te, ma stai mentendo a te stesso.

consapevolezza e giudizio deli altri

Il timore del giudizio altrui genera una forte autolimitazione nel maldestro tentativo di ingraziarsi i loro favori e, maggiore sarà il timore del giudizio altrui, più forte sarà l’autolimitazione che impedirà di Essere ciò che realmente siamo.

Alcuni uomini, parti involute del genere umano, credono che sia sensato possedere un harem… Mi spiace deluderli: le nostre tute biologiche sono parte di quel gruppo di animali che si mettono in mostra facendosi belli o mostrandosi importanti per cercare di riprodursi (e lo facciamo sia come maschi, sia come femmine). L’harem si genera quando i maschi lottano, a volte a sangue, per guadagnarsi un gruppo di femmine sottomesse, pronte e disponibili ad essere ingravidate; ciò è come dire che l’harem è evolutivamente un pochino più indietro…

Se ne vuoi capire di più, se vuoi crescere interiormente, se vuoi risolvere le diatribe che rovinano il tuo quotidiano…

Se non vuoi più sentirti un pesce fuor d’acqua, se sei stanco e insoddisfatto delle tue giornate, se stai cercando di emergere senza riuscirci…

Puoi trovare i seminari di Meditazione/Minfulness/Consapevolezza a: PARMA
SAN PIETRO IN CERRO (PC)
BERGAMO
CREMONA
MILANO

Chiedi info alla nostra segreteria: 0523.838172


Davide Maria Pirovano
Davide Maria Pirovano

Fondatore dell'associazione LUMEN, della quale è Presidente ad honorem, nel 1992 ha dato vita all’Ecovilaggio LUMEN, luogo dove sperimentare stili di vita salutari, in cui attualmente, vivono in co-housing 62 persone. Specializzato nell'ambito della formazione e della medicina naturale, è docente in numerosi seminari e corsi, autore di molti articoli e saggi di settore.

    2 replies to "Sviluppa più consapevolezza e smettila di fare il pavone!"

    • Avatar Daniela

      E se invece accettassimo la tuta biologica ? È vivessimo in maniera aderente alla nostra natura? È se il malessere di cui sappiamo fosse generato dalla mancata accettazione della nostra semplicità biologica? Se smettessimo di portarci contro? Di sentirci in colpa di avere una tale natura?

      • Davide Maria Pirovano Davide Maria Pirovano

        Ognuno è sensato che faccia la propria scelta. Personalmente preferisco Essere al timone e decidere la mia rotta.
        Se tu preferisci fare il mozzo sulla tua nave, anziché il comandante, hai tutta la mia comprensione e soprattutto la certezza della compagnia di quasi l’intera umanità.

Leave a Reply

Your email address will not be published.