Medaglioni di miglio e patata americana

Adoro cucinare il miglio e grazie al fatto che Daniele, il mio primo figlio, si e’ mostrato fin dalle prime volte molto goloso di questo cereale ho potuto studiarlo a fondo e scoprire la sua enorme versatilità.

Vediamo intanto perché è cosi importante mangiarlo:

Il miglio, Panicum miliaceum , è un cereale antico, originario dell’Asia centro-orientale, fortemente consumato in passato anche in Europa. Era uno dei cereali più utilizzati nella bassa Pianura Padana prima della conquista dell’Italia settentrionale da parte di Napoleone,  che lo sostituì per motivi commerciali con il mais.

Privo di glutine e ricco di sali minerali (ferro, calcio e selenio), è un cereale di facile digestione; infatti se ben masticato produce un effetto alcalinizzante, ideale per chi soffre di acidità di stomaco.

Il miglio in commercio è decorticato, cioè privato della parte esterna non commestibile.

In questo blog ho pubblicato altre ricette per cucinare il miglio: in pasticceria (vedi ad esempio la ricetta delle Sfere di Miglio e mela), in particolari primi piatti (come il Miglio alla Pizzaiola) e nei finger food (di prossima pubblicazione..).

La ricetta che segue è golosa e semplice da realizzare, in questo modo potrai cominciare subito il tuo percorso con questo delizioso cereale…perché il miglio non è solo per gli uccellini 🙂

Ingredienti (per 5 persone)

  • 250 gr di miglio decorticato
  • 300 gr di patate americane arancioni
  • 300 gr di cipolle dorate
  • 50 gr di lievito in scaglie
  • qb di olio extra vergine di oliva
  • qb di sale marino integrale

 

Preparazione

Lava e sbuccia le patate, tagliale a piccoli cubetti e tienile da parte.

Trita la cipolla e falla rosolare nell’olio.

Aggiungi al soffritto il miglio, dopodiché copri gli ingredienti con tre parti d’acqua rispetto al peso del miglio (750 ml), aggiungi la patata a cubetti, il sale e porta a bollore.

Continua la cottura con il fuoco al minimo a tegame coperto per 40 minuti circa. Prima di spegnere il fuoco aggiungi il lievito in scaglie e mescola bene in modo da ottenere un composto omogeneo.

A questo punto trasferisci il composto su una superficie piana dopo averla leggermente unta con olio extravergine di oliva, livella il miglio creando uno spessore di mezzo cm circa. Lascia raffreddare e dopodiché forma dei dischetti con un coppa pasta o con un bicchiere. Sistema i dischi su una teglia unta, sormontali leggermente, e fai dorare in forno preriscaldato a 220° per circa 10 minuti. Servili caldi, con un’ulteriore spolverata di lievito in scaglie ed un filo di olio.

Questi medaglioni di miglio si possono servire anche ricoperti da un sugo rosso o abbinati ad un pesto, ma anche affiancati a delle verdure cotte, e sono ottimi anche sostituendo la patata americana con la zucca.

 

Questa ricetta è tratta da:

Primi per Natura

Autori: Giacomo Pisanu e Milena Simeoni

Oltre 50 ricette a basso indice glicemico frutto di lunga esperienza in cucina, della passione per il buon cibo e delle conoscenze più aggiornate in ambito salutistico.

Scopri di più>>

 

 

Giacomo Pisanu

Giacomo Pisanu

Cuoco, si è diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso il Campus di Ricerca Cascina Rosa Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori – Milano, ed è cuoco, per la sede LUMEN di San Pietro in Cerro (PC), del Progetto DIANA 51
Giacomo Pisanu
About The Author

Giacomo Pisanu

Cuoco, si è diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso il Campus di Ricerca Cascina Rosa Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori – Milano, ed è cuoco, per la sede LUMEN di San Pietro in Cerro (PC), del Progetto DIANA 51

Leave A Response

* Denotes Required Field