IL PROGETTO

Grazie ad un contesto particolarmente favorente e all’avvio di alcune esperienze positive di affido familiare condotte da tre famiglie residenti nell’ecovillaggio, nasce l’idea di costituire una comunità di tipo familiare come servizio all’infanzia e adolescenza al fine di accogliere e accompagnare bambini che non possono godere a diversi livelli di un sano ed adeguato contesto familiare, garantendo loro l’opportunità di sviluppare in armonia ed equilibrio i propri talenti e la propria individualità per un futuro progetto di vita.

 

Tra gli importanti obiettivi di questo progetto vi è anche il raggiungimento della realizzazione di una realtà di accoglienza con personale adeguatamente preparato per bambini disabili al fine di mettere in campo i migliori strumenti di lavoro per garantire un miglioramento della condizione di vita, come diritto indiscutibile di ogni essere umano.

I minori accolti nella Casa Famiglia saranno minori da 0 a 17 anni, con una prevalenza di minori di 10 anni, provenienti dalla provincia di Piacenza e dalle provincie limitrofe (Cremona, Parma, Lodi), senza differenza di genere, religione, nazionalità. La Casa Famiglia accoglierà anche minori con disabilità, che siano seguiti da servizi sanitari o socio-sanitari laddove necessario.

I posti disponibili sono sei posti, più due posti dedicati alla pronta accoglienza. Deroga possibile in caso di fratelli, fino al numero massimo di dieci minorenni, compresi i figli minorenni degli adulti residenti.

NOTIZIE

Il sostegno che non ti aspetti...

Il sostegno che non ti aspetti…

Marco Ferri, figlio di Riccardo Ferri (ex campione di serie A e della Nazionale e nostro caro sostenitore) che, con la sua ...
Leggi Tutto
Tutto in un barattolo

Tutto in un barattolo

Due occhi enormi color nocciola, sorridenti e profondi, ricci intricati e neri corvini, è E., la dolcissima bambina che vive ...
Leggi Tutto

Perché è nato questo progetto..

  • Tutti i bambini hanno il diritto ad avere un'infanzia serena e protetta
    Floriana Floriana Resposabile Progetto
  • Quando le famiglie in difficoltà devono momentaneamente demandare ad altri la genitorialità, è dovere di una società evoluta prendersi cura di chi ha bisogno.
    Alessandro Alessandro Responsabile progetto

Follow Us

Scrivici
DONA ORA

CHI SIAMO

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa.

       

DOVE SIAMO

NEWSLETTER

SOSTIENICI

DONA ORA