Al mare… ma continua a remare!

Milena Simeoni

Milena Simeoni

Milena Simeoni, Naturopata e Riflessologa, dal 2010 è responsabile, per la sede di Piacenza, del progetto DIANA 5 (Studio di Prevenzione delle Recidive del Tumore al Seno attraverso l'Alimentazione e lo stile di vita) condotto dal Prof. Franco Berrino della Fondazione IRCCS (Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano).
Milena Simeoni

Sono al mare e, mai come in questi luoghi, mi rendo conto di quanto il cibo abbia perso il suo ruolo atavico. Si è trasformato in una sorta di droga; profumi, colori e forme ricercate alla perfezione, più per abbagliare che per nutrire.

Proposte al limite della commestibilità, per attrarre il passante che poi, portando quel cibo alla bocca, cadrà nella trappola del gusto innaturale, studiato per creare dipendenza e indurlo a mangiare anche quando non ha fame.

Che cosa fare per non rimanere incastrati in questa trappola?

È indispensabile giocare la partita della tentazione allenandosi bene durante l’anno, abituando palato, corpo e mente a buone abitudini e imparando, come ha fatto Pinocchio dopo mille peripezie, ad utilizzare cuore e volontà per mantenere la propria rotta nel luna park delle tentazioni quotidiane, continuando a rispettare se stesso, i propri valori e la propria anima.

Ma quali i vantaggi di questi sforzi?

Quando al timone della mia vita, determinato e amorevole, osservo capitano “Volontà-Cuore”, la rotta rimane salda anche nelle più tenebrose tempeste e, se ciò accade, realizzo che la vera “Felicità” è un paradiso sempre vivo dentro me stessa, è una forza indipendente dal mondo esterno fatto di dolcetti, patatine, hamburger e quant’altro.
Andare oltre questi stimoli che, come le sirene di Ulisse, da ogni dove “cantano” il loro inganno, allena a vivere la vita al meglio, più consapevoli della forza delle tentazioni esterne e, contemporaneamente, della loro effimerità.

Il cibo spazzatura limita l’espressione della forza di volontà?

Ciclo Ke - dominazione

L’antica conoscenza orientale ben conosce la relazione tra sapore dolce tossico (zuccheri concentrati), sovraccarico alimentare e indebolimento dell’energia renale, sede della volontà e della possibilità di morire per rinascere liberi da paure e dipendenze. Precisamente lo zucchero, il fruttosio, lo sciroppo di glucosio e i vari parenti, tra gli ingredienti principali di molti cibi spazzatura, scompensando l’energia di Stomaco-Milza/Pancreas (elemento terra) indeboliscono l’energia di Rene-Vescica Urinaria (elemento acqua)  e con essa la solidità dell’individuo nella materia (fragilità e rarefazione ossea), nelle emozioni (paura) e nello spirito (stagnazione), soffocando di conseguenza la volontà e depauperando quelle energie vitali che il rene custodisce con tanta cura.

Lo sforzo, un vantaggioso investimento!

In fondo la scelta di “non dipendere” dalla confusione proposta è un investimento, una semina quotidiana che dà frutti succosi capaci di proteggere il corpo, di liberare la mente e di fortificare lo spirito, una sorta di pagamento anticipato che, evitando l’accumulo di debiti inconsapevolmente contratti, passo dopo passo, previene da sofferenze apparentemente casuali, in realtà conseguenze delle proprie scelte quotidiane.

Come nel piccolo così nel grande, la totale presa di responsabilità permette di riconoscersi come unici creatori della propria vita anziché vittime dell’altrui realtà.

Quando la burrasca impazza, i lampi squarciano il cielo e i tuoni ti fanno sobbalzare il cuore… rimani fedele alla tua realtà interiore, mantieni la dritta e continua a remare verso quel lembo di terra che sogni da sempre!

Con Amore,
Milena.

[javascript][/javascript]

Leggi anche:

About The Author

Milena Simeoni

Milena Simeoni, Naturopata e Riflessologa, dal 2010 è responsabile, per la sede di Piacenza, del progetto DIANA 5 (Studio di Prevenzione delle Recidive del Tumore al Seno attraverso l’Alimentazione e lo stile di vita) condotto dal Prof. Franco Berrino della Fondazione IRCCS (Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano).

Leave A Response

* Denotes Required Field