Pisarei e Fasò vegan

Giacomo Pisanu

Giacomo Pisanu

Cuoco, si è diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso il Campus di Ricerca Cascina Rosa Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori – Milano, ed è cuoco, per la sede LUMEN di San Pietro in Cerro (PC), del Progetto DIANA 51
Giacomo Pisanu

Latest posts by Giacomo Pisanu (see all)

I Pisarei e Faso’ sono una tipica ricetta piacentina che qui ti propongo in versione vegan e con l’utilizzo di farine non industrialmente raffinate!
Delizioso primo piatto, semplice ma saporito, che unisce le proteine dei fagioli ai carboidrati degli gnocchetti di farina e pane secco, è facile da preparare e se il sugo viene cucinato il giorno prima risulterà ancora più squisito!
E’ un piatto che propongo molto spesso quando ho ospiti di cui non conosco i gusti alimentari perché viene apprezzato anche dai palati più esigenti.
Vi assicuro che il successo è garantito!

pisarei_e_faso
(per 5 persone)

Per i Pisarei

  • 150 gr di pane integrale grattugiato
  • 150 gr di farina tipo 2
  • 200 gr circa di acqua calda

Per il sugo

  • 150 gr di passata di pomodoro
  • 100 gr di borlotti secchi ammollati per 1 notte e cotti 30 minuti in pentola a pressione
  • 100 gr di cipolle dorate tritate
  • 30 gr di vino rosso fermo
  • 25 gr di carote a dadini piccoli
  • 10 gr di sedano a cubetti
  • 1 foglia di alloro
  • qb di sale marino fino integrale
  • qb di olio extravergine di oliva

Per i Pisarei
Amalgama insieme gli ingredienti fino ad ottenere un impasto abbastanza asciutto e lascialo riposare avvolto nella pellicola trasparente per circa un’ora. Crea delle poi degli gnocchetti della grandezza di un fagiolo e schiacciali con il pollice; da qui il nome in dialetto Pisarei.

Per il sugo
Soffriggi nell’olio sedano, carota, cipolla e alloro. Aggiungi il pomodoro e il vino e dopo circa un ora aggiungi i legumi precedentemente cotti. Continua la cottura per almeno 30 minuti girando ogni tanto. Regola di sapore anche con il tamari. 

Cuoci i pisarei e saltali con il sugo di borlotti mantenendo una consistenza leggermente morbida.
Servi ben caldo.

BUON APPETITO

Leggi anche:

About The Author

Giacomo Pisanu

Cuoco, si è diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso il Campus di Ricerca Cascina Rosa Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori – Milano, ed è cuoco, per la sede LUMEN di San Pietro in Cerro (PC), del Progetto DIANA 51

5 Comments

  • Simona S.

    Reply Reply 29 gennaio 2014

    Uh signur! Posso sbilanciarmi… e dire che questa è una delle più strepitose ricette che ho provato da voi. Stupendo! Un piatto gustoso, cremoso, famigliare. Davvero speciale. Grazie per averla condivisa.

  • amalia

    Reply Reply 31 gennaio 2014

    Li ho fatti oggi…. ma non sono venuti proprio come i tuoi!!

  • Giacomo Matteo Pisanu

    Giacomo Matteo Pisanu

    Reply Reply 31 gennaio 2014

    Ciao Amalia, puoi essere più specifica? Così posso aiutarti ad aggiustare l’esecuzione!

  • amalia

    Reply Reply 1 febbraio 2014

    Gli gnocchi erano un pò”duretti” forse dovevo mettere più acqua nell’impasto….
    Ed anche il sugo sapeva di vino…. (ho usato un cabernet), è proprio necessario metterlo?

    • Giacomo Matteo Pisanu

      Giacomo Matteo Pisanu

      Reply Reply 6 dicembre 2014

      Probabilmente si Amalia un pò più acqua la prossima volta dovrebbe risolvere il problema. In alternativa prova ad utilizzare meno pan grattato.
      Il vino è facoltativo ma da un tocco rustico e tradizionale al piatto. Puoi metterne meno. Un abbraccio cara.

Leave A Response

* Denotes Required Field