Muffin vegan alle zucchine e cioccolato

Giacomo Pisanu

Giacomo Pisanu

Cuoco, si è diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso il Campus di Ricerca Cascina Rosa Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori – Milano, ed è cuoco, per la sede LUMEN di San Pietro in Cerro (PC), del Progetto DIANA 51
Giacomo Pisanu

Latest posts by Giacomo Pisanu (see all)

Vi voglio regalare una dolce anteprima di una ricetta che troverete nel il mio nuovo libro di pasticceria naturale “Dolci per Natura” che uscirà a fine mese: i muffin vegan alle zucchine e cioccolato, ovviamente senza zucchero e senza farine raffinate.

muffin cioccoalto e zucchine

(per 15 muffins)

  • 450 gr di farina semintegrale
  • 400 gr circa di latte di soia
  • 300 gr zucchine grattugiate 
  • 300 gr malto di riso
  • 100 gr di cioccolato 85% cacao
  • 30 gr di lievito cremortartaro
  • la scorza di 1 limone (15 gr circa)
  • 10 gr di cacao in polvere
  • 6 gr di aceto di mele
  • 2 gr di sale marino fino integrale

 

Accenderi il forno a 150°.
Sminuzza il cioccolato e mettilo in un pentolino tutto d’acciaio o in una ciotola in acciaio a sciogliere nel forno.
Unisci al cioccolato il malto e le zucchine grattugiate e tieni da parte.

Amalgama insieme in una ciotola gli ingredienti secchi, setacciarli con la frusta e crea una fontana.

Versa al centro “i liquidi” emulsionati in precedenza e mescola con un cucchiaio o una spatola, dall’interno verso l’esterno fino al raggiungimento di una consistenza che dovrà cadere dopo 5 secondi se sollevata con il cucchiaio. 

NB: Il latte di soia sarà aggiunto per ultimo e poco alla volta per regolare, appunto, la consistenza dell’impasto .

Versa il composto dividendolo nelle apposite teglie da muffins e cuoci per 30 minuti a 150°.
Sforna, lasciar intiepidire e servire.

A presto per la ricetta della crema…

Leggi anche:

About The Author

Giacomo Pisanu

Cuoco, si è diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso il Campus di Ricerca Cascina Rosa Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori – Milano, ed è cuoco, per la sede LUMEN di San Pietro in Cerro (PC), del Progetto DIANA 51

5 Comments

  • Ciao Giacomo, perchè l’utilizzo delle zucchine?

    • Simona

      Reply Reply 8 maggio 2014

      Me lo sono chiesto anche io! Ho immaginato che possano dare umidità e sofficità, oltre che dolcezza. Ma attendo la spiegazione dello chef :-))

  • laura ziboni

    Reply Reply 8 maggio 2014

    Io non sono sorpresa dell’uso delle zucchine. Dalla tradizione americana conosco lo zucchini-bread, un dolce molto buono (penso anche nella versione vegan)

  • Emanuela

    Reply Reply 9 maggio 2014

    Ciao super chef!!!!!!
    Intanto questa ricetta è fantastica!!!! e la proverò di sicuro perché io ADORO le zucchine!!!!!!!!!
    potrei provare a fare una ciambella grande (dato che non sono pratica di pirottini e cose piccoline….)
    volevo anch’io rispondere ai commenti precedenti, dicendo che le zucchine sono un ortaggio molto versatile e data la loro neutralità di sapore possono venir utilizzate anche in preparazioni dolci, rendono morbido l’impasto, si amalgamano perfettamente e possono sostituire benissimo componenti come il burro fuso ad esempio…….
    sei un grande Giacomo!!!!!
    Manu!

  • Valentina

    Reply Reply 13 febbraio 2015

    Ciao Giacomo! Mi ispira molto questa ricetta ma volevo chiederti… In mancanza del malto cosa potrei usare per sostituirlo? Grazie!

Leave A Response

* Denotes Required Field