Cubetti di tofu saltati con erbe spontanee

Giacomo Pisanu

Giacomo Pisanu

Cuoco, si è diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso il Campus di Ricerca Cascina Rosa Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori – Milano, ed è cuoco, per la sede LUMEN di San Pietro in Cerro (PC), del Progetto DIANA 51
Giacomo Pisanu

Latest posts by Giacomo Pisanu (see all)

Si avvicina la primavera e iniziano a spuntare le erbe spontanee, ecco un ricetta veloce nella quale ti suggeriamo di arricchire il tofu leggermente arrostito con foglie di chenopodio, detto anche spinacio selvatico o farinello comune, che in questa stagione compare abbondante ai bordi dei campi e degli orti. Si tratta di una pianta ricca di micronutrienti (vitamine A, B e C, calcio, potassio, ferro) e dalle preziose proprietà antinfiammatorie e vermifughe, della quale si usano i semi, le foglie, i fusti e i germogli!
Il chenopodio può essere sostituito da foglie di spinacio, oppure da erbette, coste o altre verdure a foglia verde precedentemente sbollentate… oppure da altre foglie “selvatiche” come ortica o piantaggine.

Un secondo ricco, ideale in un piatto unico, per accompagnare del riso e un’insalata, oppure servito in un bicchiere per un pasto a buffet.

Ingredienti

(per sei persone)

  • 500 gr di tofu naturale
  • 150 ml di tamari (certificata senza glutine)
  • 1 dente di aglio
  • 25 gr di kuzu
  • 150 gr di chenopodio (peso delle foglie già pulite)
  • qb di olio extra vergine di oliva

Preparazione

Dopo averlo fatto sgocciolare dalla sua acqua, taglia il tofu a cubetti di circa 1 cm e mettilo poi in una ciotola capiente a marinare nella salsa di soia e acqua in proporzione 1 a 2.
Lascialo a marinare per circa mezz’ora.
Nel frattempo pulisci e lava le foglie di chenopodio e tritale grossolanamente insieme all’aglio, poi mettili in padella con 2 o 3 cucchiai di olio. Dopo pochi minuti, quando le foglie si saranno appassite, aggiungi i cubetti di tofu precedentemente scolati.
Tieni da parte il liquido di marinatura, ti servirà per ammorbidire il tofu e per creare il sugo cremoso.
Fai saltare i cubetti di tofu per qualche minuto, mescolando di continuo per evitare che si attacchino alla padella, dodpodiché aggiungi un bicchiere del liquido di marinatura e lascia sfumare a fiamma bassa.
In una ciotola, fai sciogliere il kuzu in 200 ml di liquido di marinatura e versalo in padella, alza un po’ la fiamma e quando il sugo si addensa togli dal fuoco e servi caldo.

 

Buona Appetito!

Giacomo

Vuoi provare subito questa ricetta acquistando comodamente gli ingredienti online?

Spesso non è facile trovare tutti gli ingredienti che servono per le ricette non avendo a volte il negozio bio e naturale sotto casa!
Qui ti propongo gli stessi ingredienti che utilizzo nella nostra cucina, comodamente acquistabili on line!

Tofu in Vaso Biologico
Ricco di proteine

Voto medio su 17 recensioni: Buono

€ 5.1

Kuzu Bio
Fecola di radice di pueraria lobata biologica

Voto medio su 31 recensioni: Da non perdere

€ 5.7

Tamari - Salsa di Soia
Diponibile in confezione da 250 ml, 500 ml, 1 l

Voto medio su 69 recensioni: Da non perdere

€ 4.25

Leggi anche:

About The Author

Giacomo Pisanu

Cuoco, si è diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso il Campus di Ricerca Cascina Rosa Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori – Milano, ed è cuoco, per la sede LUMEN di San Pietro in Cerro (PC), del Progetto DIANA 51

Leave A Response

* Denotes Required Field