Crostata Vegan alle Fragole con Crema di Mandorle

Giacomo Pisanu

Giacomo Pisanu

Cuoco, si è diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso il Campus di Ricerca Cascina Rosa Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori – Milano, ed è cuoco, per la sede LUMEN di San Pietro in Cerro (PC), del Progetto DIANA 51
Giacomo Pisanu

Latest posts by Giacomo Pisanu (see all)

Se sei amanti delle torte di frutta, questa senza dubbio è una delle crostate vegan più invitanti e golose che puoi realizzare in questa stagione. Probabilmente la torta primaverile per definizione.
Una fragrante base di pasta frolla di farro e nocciole, una crema di mandorle profumata su cui si posa la frutta fresca di stagione... e il gioco è fatto!

Ingredienti

(per una teglia da 28 cm di diametro, 12 porzioni)

Base

  • 400 gr di farina integrale di farro
  • 200 gr di uvetta
  • 50 gr circa di succo di arancia
  • 100 gr di olio extra vergine di oliva
  • 200 gr di nocciole tostate
  • 20 gr di lievito per dolci al cremortartaro
  • 3 gr di cannella in polvere
  • 2 gr di sale marino fino integrale

Per la farcitura

  • 400 gr di crema di mandorle bianca
  • 10 gr di succo di limone
  • un pizzico di sale marino fino integrale
  • qb di latte di riso

Per la guarnizione

  • 500 gr di fragole
  • 300 gr di succo di arancia
  • 2 gr di agar agar in polvere
  • un pizzico di sale marino fino integrale

Per la base

In un robot da cucina frulla le nocciole tostate, fino a ridurle in farina.

Dopo aver ammollato l’uvetta in acqua tiepida per circa mezzora, scolala e frullala nel robot da cucina.

In una ciotola capiente metti la farina, la farina di nocciole, l’uvetta frullata, il lievito, la cannella, il sale, il succo d’arancia e l’olio.

Mescola e impasta bene con le mani, fino ad ottenere un impasto liscio e piuttosto asciutto.

Con il mattarello stendi l'impasto sul tuo piano di lavoro infarinato, dandogli uno spessore di circa ½ centimetro otterrai una sfoglia del diametro di 32 cm circa, trasferiscila sulla carta forno e dai gli ultimi colpi con il mattarello per regolare la dimensione, dopodiché trasferisci la sfoglia nella teglia, aiutandoti con la carta da forno, avendo cura di farla aderire su tutta la teglia, premendo leggermente con le dita, anche sui bordi (devono essere abbastanza alti da contenere la crema e la frutta che saranno aggiunte in seguito). Elimina eventuale pasta in eccesso, rifilando il bordo con un coltello affilato.

Bucherella la superficie della sfoglia con una forchetta e cuoci in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti, fino a completa doratura.

Una volta sfornata, lascia raffreddare completamente la base della crostata e disponila su di un’alzata o su un piatto di presentazione.

Per la farcitura

Prepara la crema frullando la crema di mandorle con il succo di limone, il sale ed il latte di riso sufficiente a ottenere una miscela dalla consistenza cremosa e “spalmabile”.

Distribuisci uniformemente la crema sulla base della tua crostata.

Per la guarnizione

Per preparare la gelatina, porta ad ebollizione il succo d’arancia con il sale e l’agar agar, mescolando continuamente. Fai sobbollire almeno 5 minuti e poi spegni il fuoco e lascia intiepidire il composto.

Intanto prepara le fragole: lavale e poi elimina la parte verde, tagliale a fettine spesse pochi millimetri e disponile sulla torta, leggermente sormontate.

Versa sulle fragole la gelatina ancora tiepida e aspetta il completo raffreddamento prima di servire.

Questa torta, fresca e colorata, è un’ottima opzione per un compleanno, soprattutto per le feste dei bambini. Se lo desideri puoi apportare delle modifiche e scegliere frutta fresca diversa, anche mista, in sintonia con la stagione e il luogo in cui ti trovi.

 Giacomo

Hai difficoltà a trovare la Crema di Mandorle?
Io uso questa.

Crema di Mandorle Bianca
100% vegetale e biologica

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

€ 12.98

Leggi anche:

About The Author

Giacomo Pisanu

Cuoco, si è diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso il Campus di Ricerca Cascina Rosa Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori – Milano, ed è cuoco, per la sede LUMEN di San Pietro in Cerro (PC), del Progetto DIANA 51

2 Comments

Leave A Response

* Denotes Required Field