Colora la tua vita

Alessandro Pera

Alessandro Pera

Cromoterapeuta, completata la sua formazione in Naturopatia presso LUMEN, si è specializzato in terapia cromatica presso il Centro di Psicologia Integrata di Giorgio Camattari di Milano. Attualmente collabora con i naturopati LUMEN nell’ambito delle analisi comparate e nell’individuazione delle tecniche di riequilibrio.
Alessandro Pera

Latest posts by Alessandro Pera (see all)

Un rimedio naturale, efficace, ecologico, semplice da usare e assolutamente gratuito … Scopriamo insieme cos’è il colore, perché funziona e come poterlo utilizzare nella vita di tutti i giorni.

Situazioni, emozioni, stati d'animo. Momenti della vita che possono essere espressi con un colore; solo un modo di dire? No, si tratta di un vero e proprio simbolismo carico di significati, un linguaggio alternativo che permette inconsciamente di farsi capire in modo chiaro, avendo la certezza che chi ci ascolta comprenderà provando, egli stesso, gli stati d'animo che desideriamo trasmettere.
Un esempio pratico? Provate a pensare di essere rossi di vergogna: immediatamente sarà chiaro quello che intendete, e le sensazioni vi colmeranno da dentro.

I Chakra
Dalla cultura indiana, giunge l'individuazione di ruote energetiche (chakra appunto) che si trovano al di fuori del corpo fisico, ma all'interno del campo energetico dell'uomo. Questi vortici di energia girano a velocità differenti, e il loro corretto funzionamento garantisce uno stato di salute equilibrato. I chakra principali sono sette, e corrispondono ad altrettante zone del corpo (vedi disegno): ognuno di essi è rappresentato da un simbolo e da un colore che ne identifica il tipo di energia; partendo da quelli più bassi e arri-vando a quelli più alti, si nota come il colore si attenui da un caldo rosso (magma della terra), passando per il verde (vegetazione) diventando infine un etereo indaco (volta celeste).

Il test di Max Luscher
Degno di nota e di approfondimento, è il test dei colori messo a punto da Max Luscher. Si basa sulla scelta emotiva - in ordine di gradimento - di 8 colori e forme, accuratamente selezionati all'interno di una scala cromatica di oltre 4000 gradazioni di colori, utilizzati a scopo terapeutico. Il test permette, per mezzo di un'interpretazione basata sul significato del colore, sulla posizione occupata nella scelta di gradimento rispetto a una scala ideale di riferimento, di ottenere un quadro psicologico, emotivo e comportamentale del soggetto, con una semplicità e una precisione sorprendenti. Tengo a segnalarvi il lavoro di perfezionamento e approfondimento di questo test, grazie alla dedizione di uno psicologo di casa nostra, Gianni Camattari, da anni impegnato nell'utilizzo di rimedi cromoterapici, per sostenere e migliorare lo stato di salute delle persone che si rivolgono a lui (www.colorecama.it).

Cos'è il colore
E' una vera e propria forma d'energia, una vibrazione, caratterizzata da frequenze e lunghezze d'onda ben precise che ne definiscono le caratteristiche. Questi valori variano da un minimo di 380 nanometri del violetto ai 760 nanometri del rosso; oltre questi parametri, incontriamo l'ultravioletto e l'infrarosso non visibili a occhio nudo. In una visione generale, i colori si classificano in tre gruppi:
1. colori caldi • stimolanti, eccitanti, magnetici (rosso, giallo, arancio)
2. colori neutri • equilibranti (verde)
3. colori freddi • rilassanti, rigeneranti, calmanti (blu, indaco).

Cos'è la Cromoterapia?
La cromoterapia, ossia l'utilizzo del principio curativo dei colori, ha origini antichissime: già Egizi, Romani e Greci erano soliti dedicarsi abbondanti bagni di luce (elioterapia) per curare disturbi di diversa origine.
In Cina, si affidava il proprio benessere fisico all'azione delle varie tinte: il colore giallo serviva a rimettere in sesto l'intestino, il violetto ad arginare gli attacchi epilettici; negli ospedali, si usavano colori diversi, a seconda del malanno, per filtrare la luce dalle finestre e nelle tinte dei pigiami che i pazienti dovevano indossare.
Negli ultimi anni, la cromoterapia ha avuto un notevole sviluppo grazie ai numerosi studi scientifici che hanno evidenziato l'influenza dei colori sui sistemi nervoso, immunitario e metabolico.
Oggi come ieri, la cromoterapia non ha una vera e propria definizione, un campo limitato che la identifichi con precisione: molti di coloro che ne hanno approfondito i concetti hanno in qualche modo, attraverso il tipo di approccio e la propria inventiva, sviluppato e perfezionato nuove e vecchie metodiche di applicazione di questa tecnica di terapia.
Per coloro che intendono approcciarsi a questo mondo, infatti, vi è l'opportunità di frequentare scuole diverse ma comunque incentrate sull'utilizzo del colore a scopo terapeutico. Possiamo così suddividerle:
1. Mandel - inventore della cromopuntura, una miscela di cromoterapia e agopuntura che agisce seguendo protocolli ben definiti e in maniera sintomatica.
2. Luscher - tra oltre 4000 colori usati a scopo terapico, ne individua 8 che gli consentono di strutturare un sistema di analisi psicologica e comportamentale, attraverso la scelta emotiva di colori e forme.
3. Estetica - con la diffusione e la divulgazione della cromoterapia negli ultimi tempi, sono state create apparecchiature che consentono di fare bagni di colore di diverso genere. Questi ultimi ritrovati non necessitano di alcuna conoscenza, e consentono a chi si sottopone di fare un'esperienza a scopo rilassante.

Ma come funziona il colore?
Il colore è un'energia che raggiunge l'uomo, sia attraverso il senso visivo che per mezzo dell'epidermide, portando con sé un messaggio ben preciso il quale genera uno stimolo su tutti i piani dell'individuo (fisico, emotivo, mentale e spirituale).
Il blu, ad esempio, è una lunghezza d'onda che rilassa la persona, le consente un riposo migliore, trovando la quiete e il nutrimento nelle cose che fa; esso rappresenta la mamma, accogliente e rassicurante. Una piccola curiosità: gli esperti di marketing conoscono l'efficacia di questi messaggi inconsci, contenuti nella nostra memoria biologica, e hanno imparato a servirsene utilizzandoli nel pakaging dei prodotti, decidendo in questo modo, insieme allo slogan, il messaggio sottile da comunicare al consumatore inducendolo a scegliere un prodotto piuttosto che un altro.
Attraverso differenti tipi di test, come ad esempio quello di Luscher, quello Kinesiologico, o attraverso l'analisi di un sintomo, è possibile identificare il tipo di colore e la zona più idonea di somministrazione, delle quali una persona necessita per ripristinare uno stato di equilibrio.

Come si somministra?
Il colore è una risorsa terapeutica facilmente reperibile in natura e in dosi abbondanti, che lascia spazio alla libera inventiva: ci si può abbandonare a rilassanti bagni di luce, vestirsi con tessuti (possibilmente naturali) colorati, bere acqua solarizzata, circondarsi di oggetti e arredi di un colore piuttosto che di un altro.
E' possibile curarsi con la cromoterapia anche attraverso meditazioni mirate, che si incentrano sulla visualizzazione dei colori; vi sono ginnastiche, musiche, massaggi e divertimenti che sono in sintonia con l'energia dei colori, i quali ci aiutano a introdurre la vibrazione di cui abbiamo bisogno.
E’ possibile sperimentare gli effetti del colore, da soli, seguendo l’intuito, provando e prestando attenzione ai mutamenti che produrranno in voi, oppure procurarvi uno dei tanti libri per migliorare le vostre conoscenze; meglio ancora se decidete di seguire un corso.
Il colore è vita, dentro e intorno a noi: si tratta di una forza che non smette di dirci chi siamo. E' tempo di impararne il linguaggio, è tempo di goderne gli effetti benefici.
Cosa stai aspettando, dai colore alla tua vita!

 

Alessandro


Se desideri approfondire ulteriormente questa tematica ti segnalo il corso organizzato dalla Scuola di Naturopatia LUMEN:


Leggi anche:

About The Author

Alessandro Pera

Cromoterapeuta, completata la sua formazione in Naturopatia presso LUMEN, si è specializzato in terapia cromatica presso il Centro di Psicologia Integrata di Giorgio Camattari di Milano. Attualmente collabora con i naturopati LUMEN nell’ambito delle analisi comparate e nell’individuazione delle tecniche di riequilibrio.

Leave A Response

* Denotes Required Field