Carpaccio di barbabietola su letto di tarassaco e mousse di crauti rossi

Giacomo Pisanu

Giacomo Pisanu

Cuoco, si è diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso il Campus di Ricerca Cascina Rosa Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori – Milano, ed è cuoco, per la sede LUMEN di San Pietro in Cerro (PC), del Progetto DIANA 51
Giacomo Pisanu

Latest posts by Giacomo Pisanu (see all)

carpaccio-barbabietola-vegan

Vi presentiamo una ricetta molto facile e leggera, adatta per tutte le stagioni, il Carpaccio di Barbabietola (o rapa rossa), un tubero eccezionale e prezioso da ogni punto di vista!
Si tratta di un vero e proprio concentrato di sostanze benefiche, ricco di vitamine del gruppo A, B e C, di sali minerali, di fibre e di antiossidanti. Inoltre contiene circa il 90% di acqua e pochissime calorie…

Puoi impiattare le fettine di barbabietola accanto a un’insalata e accompagnarle con un ciuffo di crauti bianchi, e condire con qualche goccia di limone e un filo d’olio extra vergine di oliva, oppure con una salsina di rafano grattuggiato, lattee di soia, aglio e olio di oliva.

Buon appetito!

Ingredienti


Per il Carpaccio

  • 700 gr di barbabietola rossa
  • qb di olio extravergine di oliva
  • qb di sale marino integrale fino

Per la Mousse

  • 200 gr di crauti rossi
  • 150 gr di anacardi
  • 50 gr di olio extravergine di oliva
  • 4 gr di sale marino integrale fino
  • 2 gr di timo fresco
  • qb di acqua (solo se necessaria)

Per la Finitura

  • 150 gr di tarassaco

Preparazione


Pela e taglia a 2 mm di spessore le barbabietole mantenendone la forma rotonda.

Condiscile con olio e sale, gustose, come se dovessero essere pronte da mangiare. Lasciale poi marinare per 15 minuti.

NB: la dose di barbabietole è abbondante perché si presume uno scarto di una su tre. Non è possibile infatti ricavare il 100% del prodotto tagliando in questo modo. Potrai comunque usare gli scarti per ottimi sughi o estratti freschi di frutta e verdura.

Intanto prepara la mousse di crauti frullando insieme tutti gli ingredienti, escluso il timo, che sarà aggiunto solo a crema formata per non rendere amara la crema.
Lava, asciuga e taglia molto sottilmente il tarassaco.
Prepara un letto di tarassaco su ciascun piatto e poggiaci sopra le fette di barbabietola, accuratamente sgocciolate dalla marinatura.
Crea delle quennelles con la mousse di crauti (aiutandoti con due cucchiai) e disponile sul piatto con fantasia.

Buon Appetito!

Giacomo

 

 

Leggi anche:

About The Author

Giacomo Pisanu

Cuoco, si è diplomato presso la Scuola Alberghiera di Camogli nel 2003, perfezionandosi presso La Scuola di Cucina Naturale Sana Gola di Milano. Dal 2010 sta perfezionando la propria formazione presso il Campus di Ricerca Cascina Rosa Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori – Milano, ed è cuoco, per la sede LUMEN di San Pietro in Cerro (PC), del Progetto DIANA 51

Leave A Response

* Denotes Required Field